Indennità di ente
Print Friendly, PDF & Email

A decorrere dal 1° gennaio 1996 viene istituita l'”Indennità di Ente” (art. 44 del CCNL 1994-1997), che sostituisce l’”Indennità di incentivazione e funzionalità” di cui all’art. 16, comma 4 del D.P.R. 171/91.

L’Indennità di ente è stata via via incrementata ad ogni rinnovo contrattuale, l’ultima revisione risale al CCNL 2008-2009 (art. 6, comma 2, ultimo capoverso, del CCNL 2008-2009).

L’indennità viene corrisposta a tutto il personale tecnico ed amministrativo per una quota nel mese di giugno di ciascun anno e per una quota, variabile da Ente ad Ente, suddivisa in 12 mensilità.

Ai sensi dell’art. 71 del CCNL 1998-2001 l’Indennità di ente, atteso il suo carattere di stabilità, dovrebbe essere considerata utile ai fini dell’indennità premio di fine servizio e del trattamento di fine rapporto. L’applicazione riduttiva di questo articolo da parte delle amministrazioni è stata però oggetto, negli anni, di vari contenziosi tesi a stabilire se le quote dell’Indennità di Ente siano da considerare entrambe computabili o meno.

CONTENUTI CORRELATI

Was this article helpful?

No 0

About the Author