Trattamento giuridico economico dei dipendenti in particolari situazioni di stato
Print Friendly, PDF & Email

(art. 40 del CCNL del 7.4.2006 quadriennio e biennio economico 2002-2003)

1. Ai dipendenti che usufruiscono dei distacchi di cui all’art. 5 del CCNL quadro del 7.8.1998, compete la retribuzione individuale mensile, costituita dalla retribuzione tabellare mensile, dagli eventuali incrementi economici derivanti dalla progressione economica, dalla indennità integrativa speciale, dalla retribuzione individuale di anzianità e da altri eventuali altri assegni personali a carattere continuativo e non riassorbibile, nonché dal trattamento economico accessorio fisso e ricorrente e con carattere di generalità.

2. Il periodo di distacco o aspettativa sindacale è considerato utile come anzianità di servizio ai fini della progressione di livello nel profilo, di profilo e di quella economica.

3. Nei casi in cui disposizioni vigenti prevedano il collocamento in aspettativa, retribuita o non retribuita, per lo svolgimento di funzioni e compiti diversi da quelli di titolarità, l’accertamento di cui all’art. 4, comma 6, del CCNL 5 marzo 1998 (II biennio) [32 bis], è effettuato ove l’aspettativa sia utile ai fini dell’anzianità di servizio in base alle disposizioni applicate, con le modalità definite dal comma 7 del medesimo art. 4 [32 bis]; l’accertamento è effettuato per l’aspettativa retribuita alla scadenza dei periodi utili alla maturazione delle posizioni stipendiali e per quella non retribuita al termine e tenuto conto dell’intera durata dell’aspettativa stessa.

4. Le verifiche di cui agli artt. 53 (Progressioni economiche per il personale appartenente ai livelli IV – IX) e 54 (Progressione di livello nei profili) del CCNL 21.02.2002 e l’accertamento di cui all’art. 4, comma 6, del CCNL 5/3/98, II biennio [32 bis] nei confronti dei dipendenti che fruiscano di distacchi o aspettative previste da disposizioni vigenti, sono effettuate dal legale rappresentante dell’Ente, tenuto conto anche degli elementi informativi forniti dall’organo responsabile della struttura presso cui il dipendente presta l’attività stessa.


[32 bis] Il CCNL del 5 marzo 1998 (II biennio) citato nel presente comma in quello successivo del presente paragrafo è il
contratto della dirigenza dell’area VII non inserito nella presente raccolta sistematica. Il testo dell’art.4 commi 5, 6 e 7
è il seguente “…. 5. In corrispondenza dell’acquisizione di esperienza scientifico-professionale, conseguente al regolare
svolgimento nel tempo dell’attività prevista per il livello professionale di appartenenza, ai ricercatori e tecnologi è
attribuito un trattamento economico differenziato per posizioni stipendiali previste dalla Tabella B.
6.Il passaggio tra la posizione stipendiale in godimento e quella immediatamente superiore potrà essere acquisito, al
termine dei periodi previsti dalla tabella B, sulla base dell’accertamento positivo, da parte dell’Ente, dell’attività svolta
in tutto l’arco del periodo considerato. L’accertamento consiste nella verifica complessiva della regolarità dell’attività
prestata sulla base di apposite relazioni presentate dai soggetti interessati.
7. Gli Enti definiscono, previa informazione alle OO.SS. seguita, su loro richiesta, da esame, le modalità e le cadenze
delle verifiche di cui al comma 5 e individuano gli organismi scientifici cui le stesse sono demandate…..

CONTENUTI CORRELATI

Was this article helpful?

No 0

About the Author