L

421 views 14 Novembre 2017 0
VEDI Assenze e permessi
517 views 27 Ottobre 2017 0
VEDI: Trattamento di fine rapporto
859 views 25 Ottobre 2017 0
(fonte wikipedia) Il termine legge viene usato nel diritto con una molteplicità di significati. Può, infatti, designare: la norma giuridica; l'atto normativo (legge in senso materiale); l'atto giuridico attraverso il quale il potere legislativo esercita la sua funzione (legge in senso formale); l'insieme delle norme giuridiche che costituiscono l'ordinamento giuridico, ossia il diritto oggettivo. Di questi significati, i primi due e l'ultimo possono essere riferiti
431 views 25 Ottobre 2017 0
701 views 11 Ottobre 2017 0
Lavoro in turni (personale Tecnico e Amministrativo) (art. 47 del CCNL del 7.10.1996 quadriennio e biennio 1994 e 1995) 1. Ai fini di consentire l’ottimale sfruttamento degli impianti, la maggiore disponibilità delle strutture in rapporto alle esigenze dell’utenza, per la necessità di servizio di particolari unità organizzative dell’amministrazione, nonché per attività istituzionali da espletare necessariamente senza interruzioni ed anche in giorni festivi si può ricorrere a
667 views 11 Ottobre 2017 0
Servizio in turno (Ricercatori e tecnologi) (art. 16 del CCNL del 7.4.2006 quadriennio e biennio economico 2002-2003) 1. Al personale ricercatore e tecnologo che partecipa alle attività che, per esigenze della Pubblica Amministrazione, si svolgano in turni sono estese, per l’attribuzione delle indennità previste, le norme vigenti per il restante personale. Il fondo destinato alla retribuzione delle attività di servizio che si svolgono in turni per le esigenze sopra richiamate è
649 views 04 Settembre 2017 0
Lavoro notturno (art. 25 del CCNL del 7.4.2006 quadriennio e biennio economico 2002 -2003) 1. Si intende per lavoro notturno l’attività svolta nel corso di un periodo di almeno sette ore consecutive ricomprese nell’intervallo fra le ventiquattro e le cinque del mattino successivo. 2. E’ considerato lavoratore notturno qualsiasi lavoratore che svolga lavoro notturno in via non eccezionale per almeno tre ore nell’intervallo di tempo sopra indicato e per un minimo di sessanta
751 views 31 Gennaio 2017 0
In base all’art. 1 c. 2 lett. c) del D.Lsg n. 66/2003, è lavoro straordinario quello prestato oltre il normale orario di lavoro, cioè quello prestato oltre la quarantesima ora ovvero oltre la minore durata stabilita dai contratti collettivi. Il ricorso al lavoro straordinario deve essere contenuto. In assenza di una disciplina collettiva applicabile, il ricorso allo "straordinario" è ammesso solo previo accordo tra datore di lavoro e lavoratore per un periodo che non superi le